Smiley piercing: tutto quello che c’è da sapere sul piercing al frenulo

Lo smiley piercing – chiamato anche scrumper – è il piercing al frenulo labiale superiore, proprio sopra i denti: nel piccolo strato di pelle che collega la gengiva al labbro superiore.

LO SMILEY PIERCING ARRICCHISCE IL SORRISO

Sono convinta che chi ha un bel sorriso dovrebbe metterlo in evidenza, enfatizzarlo, renderlo originale ed esuberante. Se cercate l’enfasi del sorriso, il piercing al frenulo è quello che fa per voi, perché è un orecchino che risalta la bocca e i denti. Non a caso è chiamato smiley! È un accessorio in realtà discreto, elegante, sensuale, perché non è continuamente esposto. Negli ultimi tempi lo smiley piercing è molto richiesto al Subliminal Tattoo Family di Monza, perché è di tendenza, considerato ancora originale e poco visto rispetto ad altre tipologie di piercing. E, si sa, che in questo campo la ricerca dell’originalità, del mai (o poco) visto, è tutto!

LO SMILEY PIERCING ROVINA I DENTI?

Molti ci chiedono se il piercing al frenulo fa male, se rovina i denti, se può comportare complicazioni o infezioni alla zona interessata. E’ sempre difficile dare una risposta generica a questa domanda: dipende da chi lo fa. Il Subliminal Tattoo Family conosce il suo lavoro e sa esattamente come trattare, forare e applicare piercing alle varie parti del corpo. E’ un’operazione delicata e minuziosa, che richiede tutta la nostra attenzione. Il discorso è sempre lo stesso e vale per tutti i piercing, ma anche per i tatuaggi: se vi affidate ad un piercer professionista non ci sono controindicazioni, perché il lavoro viene svolto in totale sicurezza e igiene. Al contrario, fossi in voi non metterei mai la mia pelle nelle mani (e negli aghi) di chi si sta improvvisando.

LO SMILEY PIERCING FA MALE?

A differenza di quello che molti credono, lo scrumper non è eccessivamente doloroso. Almeno questo è quello che dice chi si è affidato a noi! Il frenulo labiale superiore è un piccolo lembo di pelle molto sottile. L’arte del piercing, che ormai pratichiamo da anni, ci ha insegnato che il dolore dipende molto dalla porzione di pelle che viene forata: più è grande e maggiore è il dolore. Nel caso dello smiley piercing il dolore è veramente minimo e sopportabile.

COSA FARE E NON FARE DOPO LO SMILEY PIERCING

Il piercing al frenulo ha un tempo di guarigione che va dalle 6 alle 8 settimane, ma la situazione migliora già dopo qualche giorno. Come tutti i piercing alla bocca (piercing alla lingua e piercing alle labbra) richiede un’attenzione minuziosa e frequente per quanto riguarda l’igiene orale, proprio perché non è possibile disinfettarlo come si farebbe in qualsiasi altra parte del corpo. Se decidete di entrate al Subliminal Tattoo Family con l’idea di uno smiley piercing sappiate che sarà necessario seguire alcune piccole regole per evitare infezioni durante il periodo di guarigione del piercing:

  • L’igiene orale dovrà essere sicuramente più scrupolosa. Il mio consiglio, per il periodo post- piercing, è quello di lavare i denti con le dita vicino al piercing, evitando di spazzolare almeno in quel punto. Quando il dolore (normalissimo) passerà e la ferita sarà cicatrizzata potrete riprendere le vostre abitudini quotidiane nel lavarvi i denti (basta con le dita! Riprendiamoci lo spazzolino!);
  • Evitate di bere alcol e bevande troppo calde (solo per poco tempo, potete farcela!);
  • No a cibi speziati o particolarmente pastosi, come la cioccolata.

QUALI SONO I GIOIELLI PIÙ ADATTI ALLO SMILEY PIERCING?

Una delle caratteristiche più divertenti e interessanti dello smiley piercing è sicuramente il fatto che non si vede se non si sorride. Quindi mi piace pensare che il piercing al frenulo presuppone, per essere ben indossato, uno stato di allegria e di buonumore. E’ discreto perché è uno di quei piercing che si lasciano intravedere, come il piercing alla lingua. E’ particolare e interessante. E sicuramente non è per tutti!

Tra i gioielli più adatti allo scrumper sicuramente i piercing ad anello, se non altro per una questione anatomica:

  • Semplici cerchi;
  • Anelli arricchiti da pendenti, che si lasciano intravedere sui denti;
  • I piercing a ferro di cavallo, chiamati anche circular barbell, che sono dei semicerchi spesso con due palline alle estremità (sono molto usati anche per i piercing al setto nasale o septum).

Seguici su